Menù rapido
Autore
Lettera A 32 Lettea B Lettea C Lettea D Letter-E-red-icon
Letter-F-red-icon Letter-G-red-icon Letter-H-red-icon Letter-I-red-icon Letter-J-red-icon
Letter-K-red-icon Letter-L-red-icon Letter-M-red-icon Letter-N-red-icon Letter-O-red-icon
Letter-P-red-icon Letter-Q-red-icon Letter-R-red-icon Letter-S-red-icon Letter-T-red-icon
Letter-U-red-icon Letter-V-red-icon Letter-W-red-icon Letter-X-red-icon Letter-Y-red-icon
Letter-Z-red-icon
Cerca copione

Resetta

Indice Copioni - ITiramisu
Pubblica-copione-290px
Top Download
Prima di scaricare
attenzione!
Per scaricare i copioni devi essere un utente registrato ed accedere al sito altrimenti riceverai un messaggio di errore.
» Accedi
» Registrati
Sondaggi

Valutazione sulla commedia "Bene mio core mio"

Vedi Risultati

Informazioni base

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora:
Data(e) - 24/03/2018 - 25/03/2018
20:30 - 22:00

Luogo:
Teatro La Perla

Categorie:


 

Trama in breve

O miedeco d’e pazze (Il medico dei pazzi) è una celebre commedia scritta in napoletano da Eduardo Scarpetta nel 1908. Nel 1954 Mario Mattoli assieme a Totò ne farà una trasposizione cinematografica.

Ambientazione

Agli inizi del XX secolo, don Felice Sciosciammocca, divenuto oramai benestante e sindaco di una piccola cittadina di nome Roccasecca, giunge a Napoli. Qui vi è già da tempo il nipote Ciccillo, svogliato studente di medicina, che si è ritrovato ad avere numerosi debiti. Per saldarli, decide di ordire un inganno ai danni dello zio: fa quindi sapere a Felice che ora egli è divenuto titolare di un importante ospedale psichiatrico napoletano.

Tutto è stato abilmente architettato da Ciccillo con la complicità dell’amico Michelino: la visita dello zio Felice, però, giunge del tutto inaspettata, e per di più è in compagnia della moglie Concetta e della famiglia. Ciccillo e Michelino sono colti alla sprovvista; la situazione peggiora quando don Felice esprime l’intenzione di visitare la struttura realizzata grazie ai finanziamenti donati a Ciccillo. Quest’ultimo chiede allora alla conoscente Donna Carmela, che gestisce la Pensione Stella, di far passa l’alberghetto per la decantata clinica di cura, così da salvare le apparenze con la famiglia Sciosciammocca. Inizia così una commedia degli equivoci che vede protagonista don Felice: mentre la moglie Concetta alloggia con la figlia Margherita in un alberghetto, egli visita la pensione e crede che i clienti siano davvero folli, avendo in realtà ognuno una particolare mania. Vi sono una madre che intende a tutti i costi far sposare una figlia non presentabile, un violinista da strapazzo che si crede di essere un grande maestro di musica, un maresciallo della milizia infuriato essendo continuamente vittima di scherzi, una vedova che non si dà pace per la morte del marito Pasquale, un cliente che è geloso della giovane moglie, un mediocre attore fissato nel recitare la parte del moro in Otello di William Shakespeare, un gruppo di equilibristi strampalati.

Sembra andare tutto secondo i piani di Ciccillo quando, lasciato lo zio alla pensione per rimediare ad un affare per il quale è in debito con un guappo, finisce malmenato e al pronto soccorso. Don Felice, rimasto da solo in quello che crede essere un manicomio e non sapendo dove recarsi, si lamenta della situazione con le cameriere/infermiere e con il direttore, che gli offre un lettino vicino al portone principale per passare la notte. Subirà così tutte le stramberie dei clienti/pazienti, assecondandoli il più possibile memore del consiglio del nipote (“I matti vanno sempre assecondati”).

Il giorno dopo Concetta inizia a perdere la pazienza, sospettando che il marito l’abbia tradita con qualche ragazza, e parte alla sua ricerca. Don Felice intanto scappa dal finto manicomio, giungendo nell’alberghetto della moglie, non accorgendosi che i matti lo stanno seguendo: avendo infatti acconsentito a tutte le loro richieste senza in realtà neanche ascoltarle, ora deve far i conti con le promesse strette nottetempo. La donna vedova vuole averlo come marito, l’altra signora vuole fargli sposare la figlia inguardabile, il violinista vuole portarlo con sé in tournée, e così via.

Non sapendo cosa fare, don Felice li riporta alla Pensione Stella e li rinchiude con delle scuse in varie camere dell’albergo, chiamando a gran voce le cameriere/infermiere. Giunge però il direttore, e poco dopo Ciccillo, quando ormai Don Felice ha compreso il piano goffo del nipote. Alla fine lo perdonerà, con la promessa di Ciccillo che studierà per diventare davvero medico.


[PERSONAGGI]

Felice Sciosciammocca (ricchissimo proprietario di Roccasecca) | Mariano Ruggiero

Feliciello (suo nipote, studente in medicina)| Gianni Valle

Michelino (amico di feliciello, cantante lirico) | Giulio Barbalace

Bettina (cameriera del villino de rosa) | Gina Neiviller

Rosina (giovane ragazza figlia di amalia) | Giusy Mele

Margherita (figliastra di felice) Serena Bonanno

Raffaele (attore drammatico) | Renato Mennitti

Don Carlo (direttore pensione stella) | Luciano Musto

Errico (maestro di orchestra) | Giacomo Neiviller

Carmela (cameriera pensione stella) | Silvana Mennillo

Peppino (barista) | Fabio Cammisa

Luigi (giornalista, scrittore di novelle) | Lino Barba

Il maggiore (maggiore in pensione) | Raffaele D’Angelo

Concetta (moglie di felice) | Margherita D’Angelo

Amalia (vedova, madre di rosina) | Marisa Neiviller

1° Avventore del caffè |Maria De Rosa

2° Avventore del caffè | Anna Scialò

Venditore ambulante | Giovanni Sanzone


Regia

Marisa Neiviller


Luci e fonica

Massimo Abbate


Scenografie

Rubinacci S.I.R.T. s.r.l.


Autore

Eduardo Scarpetta


Webmaster sito

Fabio Cammisa


[INFO]

Compagnia teatrale: I Tiramisu

Autore commedia: Eduardo Scarpetta

Data di composizione: 1908

Genere: Commedia

Atti: 3

Data: 24 e 25 Marzo 2018

Luogo: Teatro “La Perla” di Napoli

Durata: 100 minuti

Prezzo biglietto: 10 €

Personaggi: 18 (10 uomini e 8 donne)

Debutto: 18 Aprile 2014 – Teatro Il Piccolo – Napoli (NA)


Cronologia delle messe in scene Nessuna


[GALLERIA]

Per vedere tutte le immagini della commedia in oggetto, vai nella nostra Galleria.


[VIDEO]

Nessun video ancora presente.


[DOWNLOAD]

Per scaricare tutti i copioni o inserire un tuo copione, i programmi, i moduli e altro, vai nel menù Download.


[RECENSIONI]

Qui hai la possibilità di esprimere la tua valutazione sulla commedia. [starrater tpl=10]


[SONDAGGI]

Valutazione sul sito web

Vedi Risultati


 

UN RINGRAZIAMENTO SPECIALE VA AI NOSTRI SPONSOR

Supermercati Dok Pozzuoli - Sponsor compagnia teatrale ITiramisu Logo forno gourmet

Prenota biglietti

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 16 =

Pannello di controllo
AVVISO
BIGLIETTI OMAGGIO1 - ON
Eventi
Ultimo spettacolo

Commedia "L'ospite gradito"

19 Aprile 2015

Teatro "Troisi" - Napoli

Locandina Compagnia I Tiramisu - L'ospite gradito

SPONSOR
Spettacoli messi in scena

Commedia "Un ragazzo di campagna"

18 Aprile 2014

Teatro "Il Piccolo" - Napoli

Locandina Compagnia I Tiramisu - Un ragazzo di campagna

Utenti in linea
Foto del profilo di ITiramisu.eu